Favorire lo sviluppo culturale e sociale locale attraverso la mobilità giovanile internazionale, la formazione Interculturale e l'educazione non formale.


A New York si può.... da noi?

NYC condomsLa città di New York dimostra un'ennesima volta quanto possa essere semplicistico l'antiamericanismo acritico. Si può non essere d'accordo con l'amministrazione Bush (e io non lo sono!) e si possono contestare moltissimi aspetti della cultura degli Stati Uniti, ma bisogna sempre considerare che non è possibile applicare etichette generalizzanti a più di 300 milioni di "americani".

Guardiamo le travi nei nostri occhi piuttosto: riuscite ad immaginare la città di Roma che replica l'iniziativa del Dipartimento alla Salute ed all'Igiene Mentale di New York che ha creato una propria marca di profilattici gratuiti? Aggiungiamoci che La Grande Mela è amministrata dal repubblicano Bloomberg, non certo un paladino dei principi "liberal"... Cosa direbbe il Vaticano se ci provasse Veltroni?

Porte aperte: essere straniere in Sardegna

//www.sxc.hu/Prende il via il progetto "Porte aperte: essere straniere in Sardegna", promosso da un partenariato tra NUR, AIDOS Sardegna (capofila), FILEF Sardegna e Associazione Psicos, con il contributo del Centro Servizi per il Volontariato Sardegna Solidale.
Il progetto si articolerà in tre incontri sull'integrazione fra donne sarde e donne immigrate in Sardegna.

Gli incontri si terranno presso il consultorio familiare di Via Sassari, 15, a Cagliari.

Pagine

Assonur funziona anche grazie a:

Regione Autonoma della Sardegna, Ass.to della Pubblica Istruzione