Error message

Deprecated function: implode(): Passing glue string after array is deprecated. Swap the parameters in drupal_get_feeds() (line 394 of /home/customer/www/assonur.org/public_html/filef/includes/common.inc).

Comunicato Stampa sul V° Congresso

COMUNICATO STAMPA

Il nuovo Consiglio Direttivo della Federazione Italiana dei Lavoratori Emigranti e Famiglie - Comitato Regionale Sardo, associazione rappresentata nella Consulta Regionale dell’Emigrazione, - è stato eletto dal V Congresso dell'associazione svoltosi a Cagliari il 18 febbraio.
Fanno parte del nuovo direttivo:

Cristina Oggiano (Presidente)
Carlo Lai (vice Presidente)
Fausto Zanda (Australia)
Fernanda Lobina
Grazia Chironi
Jan Lai (Presidente uscente)
Magalì Misses (Argentina)
Marco Martis
Mario Viglino (Svizzera)
Moreno Pisano
Vladimiro Lami (Perù).

Rispetto al direttivo precedente le novità principali sono quella di una maggior presenza giovanile e femminile, come di una rappresentanza più estesa della componente di sardi all’estero.
Il Congresso ha visto la partecipazione di una qualificata rappresentanza dell'emigrazione sarda nel mondo (con ospiti provenienti da Italia, Germania, Svizzera, Spagna, Australia, Argentina, e Perù). I lavori si sono articolati intorno alla tematica scelta per il congresso: «La crisi economica e la sostenibilità del contributo regionale all'emigrazione sarda: nuove sfide e nuove opportunità» ed hanno visto circa 20 interventi e messaggi da parte dei delegati emigrati e degli ospiti, inclusi quelli istituzionali, quali, tra gli altri, quelli dell’Assessore Regionale al Lavoro, Antonio Angelo Liori e dell’Assessore al personale del Comune di Cagliari, Luisa Sassu. Numerosi anche gli interventi di personalità della cultura e di rappresentanti dell’emigrazione sarda organizzata.
Al termine dei lavori l’Assemblea all’unanimità ha deliberato di spedire al Presidente Cappellacci un appello da portare all’attenzione del Presidente della Repubblica nell’incontro previsto per il 20 febbraio per “ribadire la ferma decisione del popolo sardo affinché il Governo dedichi il massimo impegno nelle azioni che riterrà opportuno intraprendere ai fini della liberazione di Rossella Urru e degli altri cooperanti da troppo tempo in mano di figure senza scrupoli”.
La giornata si è chiusa con il concerto per archi del “Karel Quartet” con un repertorio classico ma profondamente radicato nella cultura della Sardegna.