Visita culturale a "Su Nuraxi" e "Casa Zapata" a Barumini e partecipazione a "Saboris Antigus" a Gergei - Talassa 2.0

Nuova entusiasmante esperienza per gli studenti del progetto Talassa 2.0, promosso dall'Associazione Interculturale NUR e finanziato dalla Fondazione di Sardegna, quella organizzata lo scorso 11 novembre nell'ambito del progetto "TCAU - The Citizens are United", programma "Europe 4 Citizens". Una sessantina di giovani, la maggior parte dei quali studenti provenienti da Tunisia, Algeria e Marocco attualmente iscritti presso l’ateneo Cagliaritano, ha avuto modo, per una volta ancora, di entrare in contatto con la ricca cultura e le tradizioni della Sardegna.  
Per l’occasione, i partecipanti hanno potuto conoscere da vicino la Trexenta, area estremamente ricca di insediamenti d’epoca nuragica. Dopo una mattinata trascorsa tra il celebre Nuraghe di Barumini e il museo ad esso connesso, “Casa Zapata”, i tutor volontari del progetto Talassa 2.0 hanno accompagnato gli studenti nordafricani a Gergei in occasione della sagra “Saboris Antigus”. Qui, dopo una fugace degustazione dei prodotti gastronomici locali, il gruppo di studenti è stato ospitato presso le strutture della Pro Loco del paese dove ha ricevuto il caloroso benvenuto da parte dall’amministrazione locale e della Pro Loco stessa. In tale contesto è avvenuto l’incontro col sindaco di Gergei, Rossano Zedda, ben lieto di divulgare il patrimonio folkloristico e culturale di Gergei, oltre che di conoscere i progetti e le storie che hanno portato i ragazzi a vivere, studiare o fare i volontari in Sardegna.
Il resto della serata è trascorso tra le pittoresche vie del centro storico di Gergei, dove i giovani partecipanti hanno potuto osservare i manufatti tipici della tradizione antigianale sarda esposti nelle varie bancarelle a intervallare gli stand gastronomici e culinari, per poi terminare la serata improvvisando un coloratissimo e divertente ballo sardo accompagnati dalla musica degli artisti locali.